Detrazioni fiscali casa 2015: buone notizie

Immagine di anteprima per: Detrazioni fiscali casa 2015: buone notizie

Buone notizie sul fronte detrazioni fiscali casa 2015: la legge di stabilità le ha rinnovate per tutto l’anno nuovo.

Con la legge di stabilità 2015 (Legge n. 190 del 23 dicembre 2014) le misure per le più importanti detrazioni fiscali di casa sono state estese a tutto l’anno, nonostante si dicesse che sarebbero state ridimensionate o sarebbero addirittura scomparse. La detrazione per il lavori di recupero del patrimonio edilizio resta fissa tutto l’anno al 50% - non diminuisce quindi al 40% come si annunciava. Così anche la detrazione per il risparmio energetico resta al 65% invece che scendere a 50%, così come la detrazione per i lavori antisismici. Inoltre il bonus arredi – quindi l’incentivo per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici per arredare la casa – noin svanisce ma resta valida per tutto l’anno al 50%.

Recupero patrimonio edilizio
Il bonus per ristrutturazioni del patrimonio edilizio è sicuramente quello che più beneficia dell’agevolazione. Dalle tasse si detrarranno per tutto il 2015 la metà delle spese sostenute, in dieci rate annuali identiche.

Rimane anche anche il maxi limite di spesa di 96.000 euro. I lavori agevolati in tal caso sono: manutenzione ordinaria (solo per le parti comuni degli edifici), manutenzione straordinaria, restauro e ristrutturazione edilizia –più eventuali interventi indicati dal legislatore (esempio: ricostruzione di immobili danneggiati da eventi naturali se dichiarato lo stati di emergenza), la costruzione di autorimesse o posti auto, l’eliminazione delle barriere architettoniche, gli interventi di bonifica amianto o realizzati per prevenire atti illeciti.

Detrazioni fiscali casa 2015

EcoBonus 
Anche per il noto Ecobonus (cioè le detrazioni per riqualificazione energetiche) le cose hanno preso una piega giusta: resterà infatti in vigore tutto l’anno con la detrazione record del 65% della spesa totale. Il benefici si suddivide in dieci rate annuali di pari importo. Gli interventi soggetti sono

  • interventi di riqualificazione globale degli edifici, detrazione massima 100.000 euro;
  • interventi sugli involucri degli edifici, detrazione massima 60.000 euro
  • installazione di pannelli solari, detrazione massima 60.000 euro
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale, detrazione massima 30.000 euro.

La proroga vale anche il bonus mobili (o bonus arredi), rivolto ai contribuenti che beneficiano della detrazione del 50%. Potranno infatti usufruitre per tutto il 2015 anche della detrazione Irpef del 50% sulle spese per l’acquisto di mobili per arredare l’edificio da ristrutturare. Non si applica tuttavia il bonus se l’importo supera i 10.000 euro.

Lavori antisismici
Infine si proroga anche la nuova agevolazione del 65% per gli interventi antisimici, introdotta dalla legge n. 90/2013 - questa prevede una detrazione del 65% per chi realizza interventi antisismici su immobili in zone a rischio sismico elevato.

Possiamo dirci piuttosto soddisfatti nel complesso delle detrazioni fiscali casa per il 2015 – se non l’hai ancora fatto, ricorda di chiamare un attestato di energetico di Milano o della tua città per poter verificare se il tuo edificio (insomma, la tua casa) ha tutti i requisiti per aggiudicarsi un premio. Approfittane!

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi, così si fa!
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto