Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Come costruire una piscina interrata o fuori terra in giardino in poche mosse

Immagine di anteprima per: Piscina Interrata (tipologie, costruzione e consigli)

Che sia una piscina fuori terra, interrata, o una piscina laghetto, le ragioni per costruirla sono tantissime: renderà il vostro giardino esteticamente più bello da vedere e rappresenterà un'oasi rilassante dove rifugiarvi nelle calde giornate estive.

Inoltre, potrete organizzare meravigliose feste a bordo piscina invitando amici e parenti e di notte, poi, il giardino si trasformerà in un luogo suggestivo e romantico, soprattutto se installate anche dei faretti sott'acqua. 

Se non sapete da che punto cominciare per costruire una piscina interrata o fuori terra in giardino, però, è meglio farvi guidare nella scelta da un professionista esperto nel settore che saprà individuare le vostre esigenze e consigliarvi per quanto riguarda tutti gli aspetti più tecnici della questione. I punti da valutare, infatti, sono tanti e talvolta la vasta scelta di piscine nel mercato può confondere un po'.

Dovrete scegliere valutando lo spazio disponibile e i costi per le diverse soluzioni. Ecco, allora, come costruire una piscina interrata o fuori terra in giardino in poche mosse. In particolare, poi, vedremo cosa sono le cosiddette piscine naturali o biopiscine, una nuova tendenza che spopola soprattutto nei paesi nordici. 

foto di una villa con piscina interrata

Per costruire una piscina fai da te dovete avere delle competenze specifiche perché ci sono tantissimi aspetti delicati - come lo scolo e le tubature per il ricircolo dell’acqua o la compensazione fra pressione interna ed esterna - che se non vengono realizzati a regola d’arte rischiano di far rompere la piscina nel giro di pochissimo tempo.

È importantissimo, quindi, farsi fare più preventivi per costruire piscine per evitare brutte sorprese durante o alla fine dei lavori: assicuratevi di includere nel preventivo i costi per il trasporto, il montaggio e tutti gli interventi necessari alla costruzione definitiva della piscina. 

Quanto costa costruire una piscina?

Con tutte le nuove tecniche di costruzione oggi disponibili, in realtà il costo per la costruzione di una piscina è molto minore di quanto si pensa: costa, infatti, più o meno quanto una buona macchina. A far variare il prezzo sono poi tutti i vari accessori e le finiture possibili.

La piscina fuori terra, leggermente più economica di quella interrata costa in media intorno ai 1.500-2000 euro, considerando di costruire la piscina con il fai da te.

Per una classica piscina interrata il prezzo finito, quindi comprensivo di fornitura e installazione è di circa 20-30 mila euro a seconda del modello. A cui bisogna poi aggiungere ogni anno circa 1000 euro per la manutenzione

Anche se una piscina fa aumentare considerevolmente il valore di una casa, se state sotto gli 80 metri quadri, non viene considerato un bene di lusso e quindi non fa aumentare le tasse sull'immobile.

2 I tuoi dati
3 Conferma
Richiedi un preventivo, ascolta le nostre aziende e trova l'offerta migliore.
È gratis!
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

Piscina fuori terra

Se non avete moltissimo spazio in giardino potete considerare di costruire una piscina fuori terra. Questa soluzione è meno complicata da installare quindi si può anche risparmiare sui costi costruendo la piscina fai da te. Attenzione però a seguire scrupolosamente il manuale di istruzioni.

La profondità di questo tipo di piscina è standard (120 - 150 cm) e si può trovare in forme diverse, rettangolari, ovali, circolari, ottagonali ecc.

Foto di una piscina fuori terra in lengo

Materiale di una piscina fuori terra

La piscina fuori terra più economica è costituita da un telo in PVC resistente agli agenti chimici ed i raggi UV che viene sostenuto grazie ad una struttura in acciaio portante. Altrimenti si può optare per una piscina in legno o acciaio, soluzioni più costose ma decisamente più robuste nel tempo. 

piscina fuori terra

Tutte le piscine fuori terra, ad eccezione di quelle gonfiabili, possono essere lasciate fuori tutto l’anno, se opportunamente coperte, perché resistono tranquillamente alla pioggia ed il gelo.

Componenti di una piscina fuori terra

  • strato antiscivolo sul fondo
  • valvola di scarico
  • skimmer a parete collegata alla pompa esterna di ricircolo
  • struttura metallica
  • scaletta
  • pompa di ricircolo
  • base di supporto
  • sacchi di sabbia per il filtro.

Costruzione di una piscina fuori terra

Si possono acquistare degli appositi kit per costruire piscine fuori terra fai da te che sono completi di manuali dettagliati in ogni passaggio. Ecco brevemente quali sono le diverse fasi:

1. Scegliete una posizione del giardino che sia completamente piana (altrimenti la pressione dell’acqua su un lato della piscina la danneggerà irreparabilmente) in un’area soleggiata e lontana dagli alberi. Gli alberi, infatti, oltre a rallentare il processo di riscaldamento dell’acqua, possono perdere foglie rendendo necessaria una pulizia della piscina più frequente. 

È consigliabile, poi, lasciare almeno 2 metri di spazio attorno al perimetro esterno della piscina per permettervi di girarci intorno agevolmente e magari posizionare anche degli sdrai e tende da sole.

2. Montate la struttura ed inserite il telaio seguendo alla lettera il manuale delle istruzioni che accompagna la vostra piscina. Cercate di posizionare lo scarico della piscina il più vicino possibile ad un pozzetto di scarico per sfruttare la forza di gravità ed evitare così di dover utilizzare una pompa per svuotare la piscina.

3. Incominciate a riempire la piscina fino al livello ottimale indicato. Utilizzando l’acqua del vostro impianto idrico potrebbero volerci da 25 a 30 ore per questa operazione.

4. Mettetevi in costume, prendete un bel telo da mare e magari anche un materasso gonfiabile e andate in giardino a godervi la vostra nuova piscina!

Pulizia e manutenzione della piscina fuori terra

  • Ricordatevi di rabboccare regolarmente il livello dell’acqua perché questo tende a perdersi gradualmente con l’utilizzo e la normale evaporazione. È importante che il livello dell’acqua non scenda al di sotto della bocca dello skimmer per non bloccare il processo di ricircolo;
  • Mettete sempre in funzione la pompa di ricircolo della piscina fuori terra almeno un’ora prima di utilizzarla;
  • Controllate il filtro una volta a settimana e lavatelo sotto un getto d’acqua corrente se è sporco, non utilizzate detersivi per non danneggiarla. Se il filtro è a sabbia allora dovrete eseguire il controlavaggio;
  • Spazzate accuratamente il fondo della piscina una volta al mese e lasciate poi la pompa in funzione per qualche ora per aspirare tutte le impurità che avrete staccato dal pavimento;
  • Quando fa molto caldo d'estate bisogna prestare una particolare attenzione alla regolazione della temperatura dell'acqua e il suo ph per evitare la proliferazione di alghe ed altri microorganismi. Per maggiori informazioni vi suggersico di consultare i consigli per piscine accaldate di Rossana Prola.

Svuotare la piscina fuori terra

A fine stagione svuotate completamente la piscina e ricopritela con un telo apposito se avete intenzione di lasciarlo fuori tutto l’anno. Così non si deteriorerà e potrete usufruirne ancora per moltissimi anni.

Piscina interrata

Qui potete veramente sbizzarirvi nelle forme e profondità della piscina. Una piscina interrata parte da vasche più semplici rettangolari a quelle dalle forme stravaganti o quelle più naturali come le piscine laghetto o le biopiscine che vedremo in seguito. 

Anche se alcune vengono proposte con un kit per costruirle in autonomia, si sconsiglia fortemente la soluzione della costruzione piscina fai da te perché, come detto precedentemente, ci vogliono delle competenze tecniche specifiche. Sarebbe meglio affidarsi ad una ditta di professionisti per tutte le fasi di costruzione della piscina interrata, dall'ottenimento del permesso dal vostro comune ai lavori di rifinitura della piscina.

Foto di una piscina interrata in giardino

Permesso di costruire piscine interrate

A differenza della piscina fuori terra, che è rimovibile, la costruzione di una piscina interrata rappresenta una modifica della proprietà: infatti, la Cassazione Penale ha stabilito che costituiscono lavori di costruzione edilizia per i quali occorre la concessione non soltanto quelli di realizzazione di manufatti che si elevano al di sopra del suolo, ma anche quelli in tutto o in parte interrati e che comunque trasformino durevolmente l'area impegnata dai lavori stessi. (Cassazione Penale Sez. III, 29 novembre 2000, n. 12288).

Nella maggioranza dei casi, tuttavia, non bisogna ottenere un Permesso di Costruire ed è sufficiente presentare una DIA al proprio comune prima di incominciare con i lavori. La DIA va presentata a condizione che il volume da realizzare con la costruzione della piscina non superi il 20% del volume dell'edificio principale e che le norme tecniche degli strumenti urbanistici non considerino gli interventi pertinenziali comunque "interventi di nuova costruzione". In tutti gli altri casi sarà, invece, necessario ottenere un Permesso di Costruire

Tranquilli, però: in genere i permessi vengono sempre concessi e un buon geometra potrà svolgere velocemente queste pratiche per voi.

Materiali di una piscina interrata

Le piscine interrate sono solitamente composte da vasche uniche in materiale plastico ma possono anche essere fatte d’acciaio, soluzione più costosa ma di grande effetto. La soluzione, invece, più tradizionale è quella di utilizzare il calcestruzzo rivestito con materiale impermeabile ed eventualmente delle piastrelle.

Componenti di una piscina interrata

  • vasca unica in materiale plastico o vetroresina o acciaio
  • vasca di compensazione (non sempre presente)
  • scale o gradini
  • skimmer
  • tubazioni di scarico.

Facoltativamente si possono aggiungere, ad esempio, anche i seguenti componenti:

  • rivestimento di piastrelle
  • robot per la pulizia
  • fari per l’illuminazione notturna.

Fasi di costruzione di una piscina interrata con vasca unica

1. Scegliete sempre una zona del giardino soleggiata con pochi alberi attorno alla costruzione della piscina interrata. Fate attenzione anche che il terreno dove andrete a collocarla sia compatto e non di riporto;

2. A questo punto tracciate la zona dove andrete ad effettuare gli scavi con un nastro e dei picchetti. Non dimenticatevi di considerare anche l’ingombro esterno della vasca: il buco scavato dovrà essere più grande della vasca di circa 30-50 cm per lato e circa 10 cm più profondo;

3. Potete, poi, procedere agli scavi facendo attenzione a ricavare anche lo spazio per posizionare gli skimmer e scavando un punto più profondo al centro per le tubazioni di scarico e di drenaggio dell’acqua piovana;

4. Successivamente ricoprite il fondo del buco scavato con della sabbia livellandola molto bene;

5. Create una base in cemento prestando attenzione a dare una lievissima pendenza verso lo scarico di fondo per poter scaricare l’acqua con la forza di gravità;

6. Con l’aiuto di una gru posizionate la vasca della piscina interrata al centro dello scavo collegando tutte le varie parti metalliche e le tubazioni;

7. A questo punto costruite dei sostegni sempre in cemento lungo il perimetro esterno della vasca ed infine si riempie il vuoto rimasto con il terreno prelevato durante gli scavi;

8. Ultimate i lavori con la posa di un un rivestimento in PVC trattato per resistere ai raggi ultravioletti e creando un bordo antiscivolo larga almeno un metro intorno alla vasca. In questa fase, volendo, potete posare anche delle piastrelle.

Pulizia e manutenzione della piscina interrata

Come per la piscina fuori terra, anche la piscina interrata dovrà essere pulita regolarmente per garantire un corretto funzionamento nel tempo. Oltre alle operazioni di manutenzione ordinaria che troverete nel manuale che la ditta vi consegnerà, vi do alcuni consigli per proteggere la vostra vasca in maniera ottimale durante l’inverno:

  • Mantenete sempre un pò d’acqua nella vasca anche nel periodo invernale perché aiuta a contrastare la pressione esterna soprattutto in giorni di forte pioggia o neve;
  • Trattate l’acqua con una dose maggiore di antialghe per riuscire a pulire la piscina più facilmente l’estate dopo;
  • Coprite la piscina con un telone apposito per evitare che entri troppa sporcizia e che l’acqua si geli (anche se succede tuttavia non è un problema perché il ghiaccio si può espandere in alto senza fare pressione sulle pareti laterali);
  • Ricordatevi di rabboccare ogni tanto l’acqua nella piscina perché continua ad evaporare anche in inverno;
  • Chiudete il circuito elettrico che illumina i fari sott'acqua se ne avete, per evitare corto circuiti.

Piscine naturali

Se abitate in un luogo con un clima mite e relativamente fresco tutto l’anno, allora potete considerare l’idea di costruire una piscina naturale, vediamo di cosa si tratta.

foto di una piscina naturale in giardino

Da qualche anno ormai si è stabilita la tendenza - soprattutto nel nord d’europa - a costruire piscine naturali. Si tratta sempre di piscine interrate ma che, a differenza di quelle classiche, utilizzano un sistema di filtrazione biologica che mantiene l’acqua pulita senza l’utilizzo del cloro.

Quindi, l’acqua non emette odori chimici sgradevoli e non irrita la pelle o gli occhi. Poi l’effetto estetico è secondo molti più gradevole delle piscine tradizionali perché si amalgama meglio all'ambiente circostante.

In pratica sono simili alle piscine laghetto ma sono balneabili.

Per filtrare l’acqua nelle piscine naturali si utilizzano dei microrganismi che trasformano le scorie in minerali e piante che le assorbono, creando una rigenerazione costante dell’acqua.

Per poter costruire questo tipo di piscina dovrete rivolgervi necessariamente ad un professionista che saprà indicarvi se il terreno e l’ambiente circostante sono indicati e si occuperà poi di tutte le fasi di costruzione. La possibilità di costruire una piscina naturale e i materiali che si dovranno utilizzare (piante e fauna) dipendono dal vostro tipo di clima.

Le fasi di costruzione di una piscina naturale sono simili a quelle della piscina interrata. Ricordatevi, però, che nel progetto si dovrà tenere conto che la piscina è costituita da due aree collegate, una dove potete farvi il bagno ed una di fitodepurazione che ospiterà le piante e altri organismi che filtrano l’acqua (dovrà rappresentare almeno il 30-40% dell’area destinata alla balneazione).

Se avete spazio e budget a sufficienza, questa rappresenta davvero la migliore soluzione possibile. Riassumendo, i vantaggi delle piscine naturali sono:

  • non inquinano l’ambiente circostante, anzi, creano una piccola oasi rigenerativa nel proprio giardino di casa;
  • non irritano gli occhi o la pelle perché sono privi di agenti chimici;
  • necessitano di pochissima manutenzione nel tempo perché si autoregolano naturalmente. Sostanzialmente dovrete solo rimboccare l’acqua man mano che evapora;
  • in inverno non necessitano di essere coperti con teloni quindi rappresentano un bellissimo elemento decorativo del giardino tutto l’anno.

foto di una piscina naturale in giardino

Per quanto una piscina naturale voglia imitare le dinamiche dei laghi naturali, non è consigliabile inserirvi anche dei pesci perché sporcherebbero molto l’acqua, rendendola più torbida.

L’effetto rinvigorante e antistress di questo tipo di piscine è sorprendente. Mantengono vivo il legame con la natura e aiutano a rimettersi in sesto dopo una lunga giornata o settimana di lavoro.

A fronte di un costo per la costruzione di una piscina interrata inizialmente forse più elevata, avrete una piscina in armonia con la natura che si amalgama perfettamente nel vostro giardino e recupererete le spese sostenute negli anni dato che gli interventi di manutenzione sono davvero pochi.

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto