Nova, l'edificio a energia zero Made in Italy

Immagine di anteprima per: Nova, l'edificio a energia zero Made in Italy

Nova contro CO2: un edificio speciale nel territorio di Nichelino, comune della città di Torino, sfodera le sue armi architettoniche e tecnologiche nella lotta alle emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera. Basandosi sui dati allarmanti della Commissione Europea, secondo cui circa il 75% degli edifici sono inefficienti, e quelli più circoscritti ma ugualmente significativi della Regione Piemonte, che denunciano come i soli consumi delle abitazioni incidano del 40% sull'aumento di CO2, gli ingegneri Maurizio Lando e Giovanni Lippolis della società di ingegneria LL Italia hanno progettato Nova, una casa esemplare completamente autosufficiente dal punto di vista energetico.

Già pionieri all'inizio degli anni 2000, avendo per primi adottato a Torino il sistema alternativo di riscaldamento tramite pannelli radianti a pavimento, i due ingegneri hanno espresso la loro attenzione alle emergenze ambientali costruendo un edificio a energia zero, che ai materiali tradizionali combina tecnologie innovative e sistemi di controllo domotici ad alta efficienza.

Un alloggio Nzeb (Near Zero Emission Building) che addirittura anticipa, nell'involucro esterno e nei serramenti, le prestazioni di isolamento che saranno richieste a partire dal 2021. E che rappresenta un'eccellenza nel panorama dell'edilizia italiana, anche la più innovativa, perché consente davvero ai suoi abitanti di vivere senza dover ricorrere all'utilizzo di fonti fossili.
L'energia solare è l'unica fonte da cui dipende riscaldamento, illuminazione, alimentazione di elettrodomestici. Ma anche, all'interno delle autorimesse, l'utilizzo di prese per l'alimentazione di veicoli elettrici. Una ricarica elettrica che permette di percorrere ogni anno più di 10mila chilometri senza emissioni di CO2.

L'involucro edilizio è costituito da pareti esterne con blocchi di calcestruzzo cellulare, che garantiscono un ottimo isolamento termico e acustico. Dotato di pompe di calore per il riscaldamento invernale e il raffrescamento estivo, l'edificio vanta anche la presenza di pannelli solari e fotovoltaici a elevata efficienza, con ottimizzatori di potenza installati su ciascun pannello. Una cura dei dettagli espressa anche nell'attenzione alla problematica dei ponti termici, risolvendo al meglio la connessione tra balconi e struttura. Il tutto è controllato da un sofisticato sistema domotico, che garantisce sia la regolamentazione degli impianti - dal riscaldamento alla telecamera interna, dalle tapparelle, luci e portoncino d'ingresso al videocitofono e antifurto- che la visualizzazione dei consumi.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...