Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Ogni quanto va fatta la manutenzione ascensori?

Immagine di anteprima per: Ogni quanto va fatta la manutezione ascensori?

Orami presente in quasi tutti i condomini, l'ascensore si sta diffondendo sempre di più anche nelle abitazioni singole su più piani. Esso rappresenta un impianto particolarmente delicato, sia da realizzare che da mantenere. Per questo sapere precisamente ogni quanto va fatta la manutenzione ascensori è fondamentale sia per il suo corretto funzionamento nel tempo che per la vostra sicurezza.

L'installazione ascensore e la messa in esercizio

Parto col precisare che l'installazione ascensore e la messa in esercizio deve essere sempre controllata in ogni sua fase, già a partire dalla progettazione.

Quest'ultima deve essere affidata ad un tecnico abilitato all'esercizio della professione e con comprovata esperienza nel settore degli impianti.

Progettazione e installazione del sistema sono regolate dalla direttiva ascensori 95/16/CE e dal DPR 162/99, coerentemente con i Requisiti Essenziali di Sicurezza e Salute a cui fa riferimento tutta la Comunità Europea. 

In termini pratici questo vuol dire che, una volta completata la progettazione e l'installazione ascensore, l'installatore è tenuto a rilasciare un certificato di conformità CE al proprietario dell'immobile e, quindi, dell'impianto installato.

I contenuti del certificato possono variare sulla base della valutazione di conformità di cui si è tenuto conto, ma in generale sono sempre presenti i seguenti dati:

  • nome e indirizzo di chi ha effettuato l'installazione;
  • anno di installazione;
  • descrizione della macchina, ovvero definizione della tipologia di ascensore installato, indicazione del numero di serie e dell'ubicazione;
  • insieme di disposizioni che sono state rispettate in fase di installazione.

L'installatore ha anche il compito di marchiare il prodotto CE, elemento che deve essere ben visibile all'interno della cabina, così come il numero di identificazione della notifica che attesta l'avvenuta installazione secondo la legge.

A questo punto, per poter avviare il funzionamento dell'impianto, secondo l'articolo 12 del DPR 162/99 il proprietario deve provvedere a comunicare al Comune, entro il termine di 10 giorni dalla data in cui viene emesso il certificato di conformità, i seguenti dati:

- indirizzo dell'edificio dove è stato installato l'ascensore;

  • il nominativo dell'installatore o del produttore;
  • la velocità dell'apparecchio, la sua portata, il numero di piani che serve e il metodo di azionamento;
  • una copia del certificato di conformità;
  • l'indicazione dell'impresa, opportunamente abilitata, a cui viene affidata la manutenzione dell'impianto;
  • l'indicazione dell'addetto alle ispezioni periodiche da effettuare sull'impianto.

Il Comune attribuisce all'impianto un numero di matricola, che deve essere esposto all'interno del vano ascensore. A questo punto, finalmente, l'impianto può essere messo in funzione. 

installazione ascensore

La manutenzione ordinaria ascensori

L'articolo 15 del DPR 162/99 stabilisce che il proprietario debba affidare la manutenzione ordinaria ascensori "a persona munita di certificato di abilitazione o una ditta specializzata".

Questo vuol dire che non potete utilizzare un ascensore se la manutenzione non è stata affidata ad un soggetto abilitato a norma di legge. Il mio consiglio è quello di richiedere un preventivo per assistenza ascensore ad una ditta qualificata ed esperta.

Il manutentore è perciò obbligato ad eseguire la manutenzione ordinaria su impianto secondo due modalità.

1) Manutenzione preventiva

La manutenzione preventiva serve per la verifica del corretto funzionamento dell'impianto e delle sue componenti principali, come le porte ai vari piani, le serrature, lo stato di usura delle funi, la corretta lubrificazione pulizia degli elementi che costituiscono il sistema.

Per questo tipo di visita la normativa non indica una cadenza temporale ben precisa: questo vuol dire che la frequenza delle visite è strettamente legata alle esigenze dell'impianto. 

2) Manutenzione ogni 6 mesi

Il tecnico dell'ascensore deve provvedere alla sua manutenzione ogni 6 mesi. Questa verifica è finalizzata ad attestare l'efficienza e lo stato di usura dell'impianto e di tutti gli elementi che lo costituiscono, da cui potrebbe dipendere la vostra sicurezza e anche delle altre persone che lo utilizzano.

Il manutentore svolge un ruolo molto importante perché deve assicurarsi che le caratteristiche tecniche dell'impianto siano sufficientemente efficienti da permettere al sistema di funzionare correttamente.

A lui spetterà anche il compito di stilare un programma di manutenzione all'interno del quale verrà indicato il numero di visite di manutenzione preventiva necessarie per assicurare il corretto funzionamento dell'impianto e la sicurezza di chi lo usa.

Le riparazioni 

Al manutentore spetta anche il compito di intervenire tempestivamente in caso di guasto ed effettuare sostituzioni di eventuali componenti non più funzionanti o particolarmente usurate.

È assolutamente vietato il fai-da-te. Solamente un manutentore abilitato può eseguire le riparazioni su un ascensore; in nussun caso voi o il proprietario potete tentare di ripararlo da soli, ad esempio facendo intervenire il custode oppure chiamando professionisti di altro genere (elettricisti, fabbri). 

Sebbene le riparazioni siano nella maggior parte dei casi affidate all'impresa che esegue anche la manutenzione ordinaria, potete anche decidere di nominare un'azienda diversa per l'assistenza ascensore.

Il soggetto a cui spetta la manutenzione, in questo caso, è tenuto a verificare la corretta esecuzione dei lavori dell'altro soggetto coinvolto e, nel caso in cui le riparazioni non siano state eseguite a regola d'arte, potrà risolvere il contratto per colpa del proprietario.

foto: manutenzione ascensori

Le verifiche periodiche ascensori

Se volete mantenere in esercizio un ascensore dovete incaricare un ente autorizzato ad effettuare, una volta ogni due anni, una verifica periodica.

L'indicazione dell'ente deve essere ben visibile all'interno del vano ascensore e, nel caso in cui nel corso degli anni provvedete alla sostituzione dell'ente che avevate inizialmente incaricato, siete tenuti a comunicare tale modifica al Comune.

A verifica inclusa vi verrà rilasciato il verbale della visita e, nel caso in cui sia negativo, verrà avvisato il Comune competente che provvederà a chiudere l'impianto.

Le spese relative le spese relative a queste verifiche spettano al proprietario.

Le verifiche straordinarie ascensori

Le verifiche straordinarie ascensori vengono effettuate soltanto nel caso in cui si verifichi una delle seguenti condizioni:

- sei il verbale relativo alla verifica periodica è risultato negativo e, in seguito alla comunicazione al Comune l'impianto è stato chiuso;

- quando si verifica un incidente particolarmente grave. In questo caso chi di dovere è obbligato a darne comunicazione al Comune che provvede al blocco dell'impianto;

- se sono state apportate delle modifiche consistenti all'impianto, come per esempio se c'è stato un cambiamento di velocità, portata, corsa, modalità di azionamento o sostituzione di una delle componenti principale.

Anche i costi relativi a questa verifica sono a carico del proprietario.

Qualche consiglio per i proprietari

È molto importante per voi comprendere che tutti gli interventi da effettuare sull'impianto di ascensore devono essere necessariamente effettuati da qualcuno competente del mestiere.

Altrettanto importante è sapere ogni quanto va fatta la manutenzione ascensori, perché sarà vostra cura o dell'amministratore, contattare la ditta a cui è stato affidato questo compito e stabilire un incontro.

Va da sé che, sebbene in alcuni casi la normativa stabilisca delle cadenze tassative, la data di revisione dell'impianto può slittare di qualche giorno o di qualche settimana, ma è fondamentale non lasciare che il momento passi. Se siete proprietari o amministratori di un condominio, quando rimandate questo momento pensate che state mettendo a rischio la vita di tutte le persone che quotidianamente usano l'ascensore. Non essendo esperti, infatti, potreste non accorgervi di un eventuale stato di usura dell'impianto. 

Allo stesso tempo accertatevi che l'impresa con cui avete stipulato il contratto relativo all'assistenza ascensore abbia tutti i requisiti stabiliti dalla legge. La nuova normativa, infatti, se da un lato ha intensificato i controlli sugli impianti, limitando gli incidenti che spesso si verificavano proprio a causa della cattiva manutenzione, dall'altra ha portato un numero sempre maggiore di imprese a speculare sull'obbligo, da parte dei proprietari, di rivolgersi a ditte specializzate.

Una volta che vi sarete accertati della serietà e della qualifica dei manutentori, non vi resta che affidarvi a loro, assicurandovi che svolgano il loro compito in assoluta tranquillità e senza l'intervento di operai esterni.

Dopo aver letto questo articolo sapete, non soltanto ogni quanto va fatta la manutenzione ascensori, ma avrete anche un quadro generale per capire cosa prevede la normativa e in cosa consiste effettivamente la manutenzione. A questo punto non dovete far altro che attivare il vostro ascensore e segnarvi in agenda la data della prossima manutenzione.

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per un Amministratore di Condominio
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.
Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto