5 consigli per il rivestimento di un bagno moderno

Immagine di anteprima per: 5 consigli per il rivestimento di un bagno moderno

Se avete deciso di ristrutturare casa, oppure siete novelli sposi e state ragionando su come arredare il vostro nido d’amore, dovete pensare innanzitutto alla ristrutturazione del bagno che, insieme alla cucina, è solitamente uno degli ambienti più vissuti della casa.

Sul mercato esistono tantissime opzioni per il rivestimento di un bagno moderno, quindi prima di scegliere dovete valutare diversi aspetti, in primis la funzionalità e l’estetica. I rivestimenti per i bagni sono disponibili in vari modelli sia per quanto riguarda i colori sia per quanto riguarda il materiale, l’importante è che siano in linea con la casa affinché non si crei un brutto effetto estetico.

Si deve anche tener conto che bisogna preservare la salubrità e l’igiene del bagno. Per esempio nella zona della cabina doccia si forma la condensa, quel mix di goccioline e di umidità che si forma sulla superficie dei rivestimenti, che a lungo andare porta alla formazione della muffa. Per questo motivo è opportuno garantire all’ambiente un corretto riscaldamento ed un’aerazione continua, preferibilmente naturale.

Per la scelta del rivestimento in bagno è consigliabile rivolgersi ad un architetto oppure ad un interior designer, una figura che si sta sviluppando ultimamente e che ha il compito di dare suggerimenti utili e pratici per l’arredamento interno della casa.

Ecco per voi i 5 consigli per il rivestimento di un bagno moderno.

MOSAICO BAGNO

1. Quale piastrelle da bagno scegliere?

La pulizia del bagno, a causa di docce, umidità e schizzi continui, è costantemente messa sotto pressione, per questo motivo è opportuno che le pareti siano protette continuamente da un apposito rivestimento. E’ quindi fondamentale la scelta delle piastrelle da bagno, con un materiale che sia impermeabile e resistente a schizzi, umidità e macchie di ogni tipo.

Le opzioni per le piastrelle da bagno, che svariano dal classico al moderno fino al contemporaneo, sono davvero tantissime. Una di queste è il rivestimento in pietra ricostruita o naturale, oppure applicazioni in rilievo che possono essere inserite direttamente tra le piastrelle classiche in gres porcellanato. Altro materiale molto usato è la ceramica, disponibile in diversi colori e lavorazioni. Tra gli esempi possiamo citare le piastrelle in ceramica monocottura stampate, oppure in gres tutta massa che riescono a coprire eventuali schegge o crepe formatesi nel tempo.

Le piastrelle in ceramica sono rivestite con uno smalto speciale, impermeabile e facile da pulire con un semplice panno umido. Continuiamo a scoprire i 5 consigli per il rivestimento di un bagno moderno.

2. Idee per il mosaico bagno

Altro consiglio per il rivestimento di un bagno moderno è il mosaico bagno. E’ una soluzione che è sempre moderna, estremamente elegante e che non passa mai di moda, basti pensare che veniva utilizzata già nell’antichità a partire dal VII sec. a.C.

Il mosaico bagno si basa sull’incastro perfetto di tasselli che si fondono armoniosamente, dando vita a bellissimi disegni e figure che danno un’aria di solennità a tutto l’ambiente. Il mosaico bagno può essere usato per rivestire tutta la parete e tutto il pavimento in modo uniforme. In commercio esistono anche dei fogli di mosaico già pronti, con i tasselli montati su delle reti, che bisogna fissare con determinate colle al pavimento o alla parete.

Nei bagni piccoli o poco luminosi è preferibile scegliere colori riflettenti e chiari, come il bianco, il latte, il verde acqua, il grigio perla ed il giallo per dare maggiore lucentezza alla stanza. Nei bagni grandi, che sono già abbastanza luminosi, avete maggiore libertà di scelta per il colore, e potete virare anche su tonalità più scure come il verde foresta, il nero, il blu ed il grigio fumo. In alcuni casi il mosaico può essere combinato con il vetro, un rivestimento che impreziosisce il bagno donando un bellissimo effetto luminoso a tutto l’ambiente.

Per il mosaico bagno è opportuno rivolgersi a ditte specializzate nell’arredamento e nel rivestimento della casa.

3. Rivestimento in marmo

rivestimento bagno in marmo

Il rivestimento in marmo è una delle scelte più pregiate per conferire grandissima eleganza e raffinatezza ad un bagno, ma bisogna però anche dire che è una delle scelte più care ed economicamente dispendiose. Quindi valutate prima il vostro budget e poi procedete alla scelta del rivestimento migliore del vostro bagno.

La finezza e la bellezza del marmo sono da ricercare nei suoi colori molto particolari, ma anche nelle venature e nel grado di compattezza della superficie. Un’opzione molto ricercata è quella del marmo travertino, che trae le proprie origini da depositi di calcare proveniente da acque termali, quindi trova nel bagno la sua collocazione ideale essendo a contatto con l’acqua.

Come detto, il marmo è un materiale molto costoso, ma non per questo dovete necessariamente rinunciare al vostro bagno da sogno. Un’ottima soluzione può essere quella di rivestire solo alcune sezioni del bagno, creando degli stacchi stilistici con altri materiali molto belli da vedere, unendo in questo modo l’utile al dilettevole. Per la scelta migliore del marmo e del suo posizionamento in un bagno vi consiglio di rivolgervi ad architetti esperti ed interior designer.

4. Bagni in 3D

rivestimento 3d

I bagni in 3D rappresentano una delle principali novità nel mondo degli arredamenti interni, e stanno trovando un uso sempre più ampio soprattutto per il magnifico effetto ottico e scenico che riescono a dare.

I pavimenti 3D sono realizzati in resina epossidica ed utilizzano immagini angolari e diversi strati trasparenti sovrapposti. All’interno dei rivestimenti pavimentali viene inserita una grossa stampa di una fotografia, che solitamente è posizionata nel penultimo strato prima di quello superficiale, cioè quello vetroso. In questo modo si creerà un bellissimo effetto tridimensionale capace di dare forma alle figure, che sembrano quasi prendere vita.

Quando uscirete dal bagno potrete idealmente camminare tra spiagge bianchissime delle Maldive, oppure nuotare tra squali e pesci esotici dell’oceano. I prezzi dei pavimenti 3D per bagni possono svariare da poche migliaia di euro fino a diverse migliaia di euro, molto dipende naturalmente dalla dimensione della superficie e dalla scelta dei colori e dei dettagli. Possono essere utilizzate varie immagini come fotografie, luoghi aziendali o qualunque altra forma geometrica che si presta bene a creare un effetto tridimensionale.

5. Il legno

rivestimento bgano legno

Per il rivestimento di un bagno moderno la scelta del legno è piuttosto rara ma non così impossibile. Innanzitutto il legno deve essere trattato risultando in questo modo impermeabile, e viene scelto solitamente per dare un aspetto vintage o country al bagno.

Per dare maggiore brio e freschezza si può tinteggiare il legno con colori pastello. In alternativa si può lasciare il legno con il suo colore naturale, cosa che conferirà al bagno maggiore calore e familiarità, ma allo stesso tempo un senso di raffinatezza e di eleganza. Solitamente il legno viene abbinato con il parquet per dare una continuità con il colore del pavimento, evitando così stacchi antiestetici.

In conclusione ricordiamo che per la scelta migliore è consigliabile rivolgersi ad esperti, come architetti o interior designer, che sappiano offrire le soluzioni più adatte ma allo stesso tempo più convenienti per le vostre esigenze.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...