Come allestire uno stand per una fiera in 7 mosse

Immagine di anteprima per: Come allestire uno stand per una fiera in 7 mosse

Quando bisognare allestire uno stand per una fiera l’obiettivo principale è uno solo: differenziarsi dagli altri stand catturando l’interesse del visitatore. E’ una grande opportunità per il venditore che può farsi conoscere e allargare il proprio pacchetto clienti.

Molte persone pensano alle fiere come un modo per fare una semplice passeggiata e non sono realmente interessate ad acquistare qualcosa, per questo avere uno stand particolarmente attraente è fondamentale. Il potenziale cliente dà uno sguardo veloce e disinteressato agli stand delle fiere, quindi bisogna creare interesse verso il proprio prodotto dando fin da subito un’immagine positiva della propria azienda.

Utilizzando allestimenti scenografici pensati strategicamente e studiati a tavolino bisogna sedurre e stupire il potenziale cliente affinché resti colpito da ciò che avete da offrire; i vostri prodotti devono restare impressi nella sua mente. Avere lo stand giusto significa attirare visitatori presso il vostro tavolo ed incontrare nuovi potenziali clienti, con un incremento dei vostri profitti.

E’ molto utile contattare allestitori professionisti che possono darvi consigli molto pratici sulla progettazione degli stand fieristici e sul montaggio degli stand fieristici.

stand originale

Analizziamo ora nel dettaglio come allestire uno stand per una fiera in 7 mosse.

1. Cortesia e discrezione

Prima ancora di parlare di allestimenti fieristici e allestimenti scenografici per gli stand delle fiere, e capire come allestire uno stand per una fiera in 7 mosse, bisogna munirsi di due qualità astratte: cortesia e discrezione.

Vi è mai capitato di essere “aggrediti” verbalmente dal venditore che vi costringe quasi a fermarsi al suo stand? Be’, è decisamente fastidioso. Non è certo il caso di “strillare” il proprio prodotto come un banditore del Medioevo, invece di attirare il potenziale cliente lo allontanerete.

comunicare

Allo stesso modo non dovete mostrarvi troppo disinteressati. Se un visitatore vede nel vostro stand persone che leggono il giornale o che giocano col telefonino, non saranno molto invogliati a venire da voi.

Bisogna usare il giusto mix di cortesia e discrezione: armatevi di sorriso, salutate gentilmente il visitatore che passa e rispondete alle sue domande senza essere invadenti. Meglio ancora se riuscite a parlare con una platea di visitatori più ampia, in questo modo la descrizione del prodotto può arrivare a più persone contemporaneamente.

2. La fase burocratica e legale

E’ opportuno prima di descrivere come allestire uno stand per una fiera analizzare la fase burocratica e legale, noiosa ma necessaria. Innanzitutto bisogna affittare uno spazio espositivo, leggendo attentamente il contratto di vendita.

Dovete capire esattamente se state affittando uno spazio vuoto oppure un preallestito, cioè una struttura già costruita che non può essere modificata. Valutate se nel contratto sono previsti determinati servizi (acqua, luce, pulizia, ecc.), analizzando qual è la posizione e lo spazio effettivo a vostra disposizione.

I consigli di un avvocato e di una ditta di allestimenti per fiere potranno risparmiarvi molte grane in sede legale e burocratica.

3. Allestimenti scenografici: il colpo d’occhio

Negli allestimenti scenografici il colpo d’occhio è fondamentale, dovete attirare l’attenzione del visitatore innescando in lui la curiosità di conoscere i vostri prodotti, dandogli subito l’idea di ciò che troverà presso il vostro stand.

Dovete elaborare un messaggio chiaro e breve, che sappia descrivere la vostra azienda. Potete creare un messaggio che ponga una domanda o che instilli un dubbio nel visitatore, quesiti che il vostro stand dovrà saper risolvere.

4. Puntare alla semplicità e creare un “tormentone”

palloncini promozionale

Per gli allestimenti scenografici dovete puntare alla semplicità. Quando i visitatori girano nelle fiere gettano occhiate distratte a destra e a sinistra, non hanno il tempo di leggere messaggi o slogan lunghissimi, né tanto meno possono perdere interi minuti per capire cosa vende un determinato stand.

Deve essere subito chiaro cosa offre la vostra azienda, i suoi prodotti e le sue eventuali promozioni, con un messaggio semplice ma che sappia stuzzicare la curiosità del potenziale cliente. Il payoff della vostra azienda deve arrivare in maniera diretta, rapida e spontanea a chi sta osservando il vostro stand.

Il messaggio deve toccare le emozioni del potenziale cliente, l’ideale è creare una frase “tormentone”, magari di un film o di una canzone famosa, che catturi subito l’interesse del visitatore spingendolo verso il proprio stand. Lo slogan dovrà essere accattivante e subito riconoscibile, e dovrà restare impresso nella mente del visitatore anche quando torna a casa.

Per la realizzazione di slogan e di frasi di impatto è consigliabile rivolgersi ad allestitori di fiere, che sapranno plasmare uno slogan di successo in base alla vostra azienda.

5. Evitare tecnicismi

Quando bisogna allestire uno stand per una fiera un errore piuttosto comune è quello di pensare che tutte le persone presenti siano esperti del settore. Anche nelle fiere specializzate le aziende mandano i loro manager, non personale tecnico.

E’ inutile quindi presentare il progetto con paroloni tecnici o settoriali, che rischiano solo di allontanare i visitatori. Bisogna creare un linguaggio che sia facilmente accessibile anche ai profani del settore, affinché non siano intimiditi o poco interessati al vostro prodotto.

6. L’uso dei colori e la qualità dei materiali

allestimento stand

Quando si deve allestire uno stand per una fiera bisogna utilizzare colori che sappiano attrarre il potenziale cliente, e non distrarlo. Si possono usare massimo 2 o 3 colori contrastanti, che devono amalgamarsi bene tra di loro senza disturbare l’occhio di chi osserva lo stand. Tutte le immagini devono essere chiare, ben visibili e di ottima risoluzione.

Di fondamentale importanza è anche la qualità dei materiali, sarebbe un disastro se durante la fiera il vostro stand crollasse o subisse dei danni. Assicuratevi quindi di scegliere materiali di alta qualità e che l’allestimento sia assemblato correttamente.

Per rendere più accattivante il vostro stand si può arredarlo con bandierine, roll-up, totem ed espositori variopinti, ed altre piccole decorazioni come palloncini, disegni, poster e frasi simpatiche.

Per il noleggio di arredi per eventi potete rivolgervi a ditte esperte di allestimenti per fiere, le quali possono offrirvi anche servizi di progettazione di stand fieristici e montaggio di stand fieristici. Il loro obiettivo è quello di creare una bella cornice per il vostro brand, esaltandone i colori del marchio. Altro consiglio da tenere a mente è quello di lasciare ben visibili nel vostro stand parole come “offerte” e “promozioni”.

I visitatori sono molto più sensibili e più interessati quando sanno di poter ottenere un vantaggio economico.

7. Non ingannare il cliente

Offrite al potenziale cliente sempre un depliant ed un foglio illustrativo che spieghi senza inganni le caratteristiche ed il costo esatto di un prodotto. Ingannare il cliente non solo è inutile è anche dannoso.

Supponiamo che vendete al cliente un prodotto ad un costo maggiore di quello effettivo: nell’immediato magari guadagnerete qualche decina di euro, ma considerate quanti euro avete perso effettivamente. Il cliente infatti quando capirà di essere stato ingannato non tornerà più da voi, ma soprattutto vi farà una pessima pubblicità, e perderete nuovi potenziali clienti. Onestà e correttezza sono due pilastri imprescindibili per gestire un buon rapporto con i vostri clienti.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...