Caccia alla perdita d'acqua! Come trovarle in casa.

Immagine di anteprima per: Caccia alla perdita d'acqua! Come trovarle in casa.

Sono invisibili, imprevedibili e pericolose... stiamo parlando delle temutissime perdite di acqua occulte, così definite proprio perchè passano inosservate fino a quando qualche segnale non ce le fa scoprire.

Oltre ad essere molto fastidiose, le perdite d'acqua possono rappresentare un grave problema anche per l'abitazione; potrebbero essere causa di danni strutturali quali deterioramento di soffitti, pareti e pavimenti.

Intervenire tempestivamente è un fattore di fondamentale importanza per la nostra sicurezza e per le nostre finanze!

Verificare la presenza di perdite

Soprattutto negli edifici che possiedono un impianto realizzato con tubature in ferro zincato, che dopo 25 anni di attività iniziano a mostrare dei cedimenti, è possibile che si generino delle perdite.

Utile campanello d'allarme potrebbero essere delle bollette salate, sproporzionate rispetto ai consumi. Altrielementi per accorgersi di eventuali perdite sono una costante diminuzione della pressione e la comparsa di muffa su pareti e soffitto.

Grandi o piccole che siano queste perdite sono da evitare e da individuare il prima possibile. Attraverso una serie di piccoli accorgimenti si riuscirà ad evitare l'insorgere di problematiche ben più gravi.   

Controllare il contatore

Un'utile azione che ci permetterà di accertare la presenza di perdite da impianto è quella di tenere sotto controllo il contatore. Ecco come fare:

  • chiudere tutti i rubinetti;
  • spegnere gli elettrodomestici che usano acqua;
  • spegnere la caldaia;
  • appuntarsi i numeri del contatore.

Questa operazione è bene svolgerla di notte. Alla mattina, appena svegli, recarsi al contatore e verificare che i numeri attuali corrispondano a quelli appuntati la sera precedente. Qualora le due autoletture non dovessero coincidere significa che da qualche parte l'impianto perde. A questo punto bisogna capire dove.

Come trovare la perdita

Per capire dove sia la perdita d'acqua bisognerà procedere per tentativi. Potete sempre chiamare un idraulico che, grazie alle sue sonde ipertecnologiche, riuscirà ad individuare velocemente il danno. Qualora vogliate fare da soli ecco cosa controllare: 

  • Bagno: parti dallo sciacquone. Anzitutto si apre e si ispeziona il cassone ascoltandolo con attenzione. Se senti qualche sibilo cerca di identificarlo. Se non c'è nessun rumore aggiungi del colorante alimentare nell'acqua per verificare che questa non sgoccioli nella tazza. Nel caso dovessi ritrovare del colorante nel vaso si dovrà provvedere alla riparazione;
  • Rubinetti: se lo sciacquone è perfettamente funzionante fai un check di tutti i rubinetti per vedere che non perdano acqua. Lo stesso vale per il telefono e il tubo della doccia che, nel caso, potranno essere sostituiti con facilità; 
  • Caldaia: se anche la rubinetteria è in ordine si può controllare la valvola di sfogo della pressione della caldaia. Molte volte queste valvole sono collegate a dei tubi di scarico che, a nostra insaputa, perdono acqua. Se invece la caldaia perde acqua conviene rivolgersi subito ad un professionista, senza azzardarsi in riparazioni che potrebbero peggiorare la situazione. 

E se la perdita non fosse in casa ma fuori? 

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...