Segui questi consigli per curare le piante e i fiori di casa

Immagine di anteprima per: Segui questi consigli per curare le piante e i fiori di casa

Architetto di giardini che ama definirsi semplicemente «giardiniere», Paolo Pejrone è da anni un punto di riferimento per tutti coloro che si occupano di verde pubblico e privato, come dimostrato anche dal blasone di molti suoi clienti: gli Agnelli (che gli hanno affidato il parco di Villar Perosa), Carlo De Benedetti e l’Aga Khan su tutti.

Ma per seguire i suoi consigli non è necessario essere miliardari: attraverso la sua rubrica settimanale sulle pagine di «Repubblica», Pejrone insegna a prendersi cura anche di piante e fiori domestici, di piccoli orti e di tutto ciò che può metterci in contatto con la natura anche all’interno dei nostri spazi quotidiani.

La sua è una vera e propria filosofia, secondo cui dietro la disposizione di ogni albero, di ogni fiore e di ogni filo d'erba è nascosta una visione del mondo, un ideale ordine delle cose, la capacità di immaginare un microuniverso in perfetto equilibrio, composto da tante forme di vita che necessitano di cure e attenzioni.

La pazienza del giardiniere - Storie di ordinari disordini e variopinte strategie (Einaudi) è una sorta di compendio di questa filosofia, da cui abbiamo tratto quattro consigli utili ad avere un giardino più bello e in sintonia con la natura.

1.  Assecondare sempre i tempi e le esigenze della natura e rispettare il ritmo delle stagioni 

Ci sono fiori come il narciso che possono fiorire nella neve di gennaio, ma non c’è niente di più sbagliato del gustare un’albicocca quando ancora non è matura. In giardino non c’è fretta è l’emblematico titolo di uno dei capitoli del libro.

2.  Ogni luogo ha i suoi fiori e i suoi frutti 

Spesso cercare di farli crescere in un luogo non adatto porta a inevitabili delusioni. Prima di decidere cosa piantare bisogna studiare la storia della natura del luogo in cui ci si trova.

3.  Per curare un giardino ci vogliono tenacia e diligenza 

Il rapporto con la terra e le piante è fatto di ostinazione, di prove, di interventi. Non si può prevedere come la terra risponderà: non bisogna quindi arrendersi di fronte a eventuali delusioni ed essere costanti nella cura del verde.

4.  Non abusare dei trattamenti chimici 

Meglio evitare le cure «ansiose e pericolose»: bisogna lasciare che la natura faccia il suo corso.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate

Milano
Torino
Firenze
Napoli
Bologna
Brescia