Meglio il car sharing o l'autonoleggio?

Immagine di anteprima per: Meglio il car sharing o l'autonoleggio?

L’automobile è diventata un mezzo fondamentale per la mobilità di tutti i giorni, per i lunghi ed i brevi tragitti. E’ utile nelle grandi città per raggiungere posti lontani, e forse è ancora più fondamentale nei piccoli centri e nei paesi poiché i mezzi pubblici sono scarsi e hanno una funzionalità piuttosto limitata.

Va da sé quindi che per spostarsi da un capo all’altro della città è necessaria un’automobile, ma la sua manutenzione è decisamente costosa e dispendiosa. Per le singole persone ma anche per le grandi, medie e piccole aziende possedere un’auto diventa troppo dispendioso, ma non averla diventa un problema. Per questo motivo si stanno sviluppando due principali forme alternative di mobilità: il car sharing e l’autonoleggio.

Sono poi disponibili tanti altri servizi che completano l’offerta per l’utente, come ad esempio lo sharing noleggio con conducente per chi non intende guidare o non ha la patente, l’autonoleggio car ed il noleggio di veicoli commerciali per le aziende che hanno l’esigenza di trasportare oggetti pesanti e di grandi dimensioni.

Lo sharing noleggio con conducente è una valida alternativa al taxi tradizionale, e permette di accedere alle zone ZTL, alle corsie preferenziali e di poter circolare nel caso di restrizioni del traffico. Tali sistemi consentono di tagliare i costi di gestione e di manutenzione dell’auto, offrendo allo stesso tempo un servizio “ad personam” in base alle varie esigenze e necessità.

In questo modo non dovrete preoccuparvi dell’assicurazione, del tagliando, del collaudo, delle spese di manutenzione, del bollo, del garage e di tutte quelle noie legate al possesso di un’auto.

Un taglio netto e deciso ai costi collegati al possesso di un’auto, ma a questo punto sorge una domanda: meglio il car sharing o l’autonoleggio? Vi spiegherò nel dettaglio innanzitutto in cosa consistono queste due differenti forme di noleggio auto, e valuterete anche voi che almeno per il momento è più conveniente l’autonoleggio.

Car sharing: cos’è e come funziona

car sharing

Meglio il car sharing o l’autonoleggio? Per prima cosa cerchiamo di capire cos’è e come funziona il car sharing. Si tratta di un nuovo mercato che si sta diffondendo nel nostro paese tramite iniziative pubbliche, private oppure sia pubbliche che private.

Il car sharing è una soluzione proposta da alcuni comuni che mettono a disposizione, ai residenti e non, un numero fisso di vetture ad impatto ambientale pari a zero o comunque molto basso, che possono essere utilizzate in base alle esigenze ed alle necessità degli utenti.

E’ possibile prenotare servizi di car sharing online oppure tramite app, prelevando l’auto presso la postazione più vicina alla propria posizione, e si paga il mezzo in base al reale periodo di utilizzo.

I servizi di car sharing mettono a disposizione piccole utilitarie e spaziose monovolumi adatte sia alle esigenze familiari che alle esigenze aziendali. Il car sharing sostanzialmente prevede l'uso collettivo di un parco auto messo a disposizione di un gruppo di utenti, che utilizzano le vetture tramite un sistema di prenotazione ed un costo proporzionale all’utilizzo.

Autonoleggio: cos’è e come funziona

autonoleggio

L’autonoleggio è la soluzione tradizionale per spostarsi da un posto all’altro con un’auto… ma senza possederne una.

L’autonoleggio è la soluzione ideale che permette di abbattere tutti i costi tipici di un’auto, come manutenzione, bollo, assicurazione, ecc. Esistono varie tipologie di autonoleggio: innanzitutto il noleggio a breve termine ed il noleggio a lungo termine.

L’autonoleggio a breve termine è la soluzione migliore per andare in vacanza, oppure per organizzare dei viaggi in Italia all’estero in compagnia dei propri amici, del partner o della famiglia. Nel pagamento della rata sono compresi sia i costi di manutenzione sia i costi relativi ad eventuali danni che possono verificarsi nel corso del viaggio.

Altro servizio riconosciuto dal noleggio a breve termine per tutti i clienti e senza costi aggiuntivi è l’assistenza 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, questo significa che sarete al riparo da brutte soprese e da qualsiasi inconveniente dovesse verificarsi durante il tragitto.

Il noleggio a lungo termine è invece la soluzione migliore per le aziende o per i professionisti, che possono avere a disposizione un’auto a cifre abbordabili. Il noleggio di veicoli commerciali è una soluzione sempre più apprezzata da piccole, medie e grandi imprese grazie alla quale si possono abbattere i costi.

Ma anche i privati stanno iniziando a scegliere questa soluzione molto conveniente, poiché permette di tagliare notevolmente i normali costi di manutenzione meccanica, di carrozzeria o di assicurazione che comporterebbe l’acquisto di un’auto.

E’ sufficiente pagare una rata mensile per poter godere di tutti i servizi legati a questa offerte. Inoltre se viaggiate all’estero vi consiglio di farvi consegnare la carta verde, in questo modo il veicolo potrà essere guidato da qualsiasi altro passeggero, purché ovviamente abbia la patente.

Una volta che è terminato il periodo concordato di noleggio a lungo termine avete varie opzioni a vostra disposizione: restituire l’auto, prolungare il periodo oppure acquistarla direttamente.

Meglio il car sharing o l’autonoleggio?

Ritorniamo quindi alla domanda iniziale: meglio il car sharing o l’autonoleggio?

Alla luce di quanto abbiamo detto finora risulta evidente che l’autonoleggio ha indubbiamente maggiori vantaggi ed offre soluzioni più personalizzate in base alle varie necessità.

Il car sharing, essendo una soluzione di noleggio auto sostanzialmente nuova sul mercato, ha una distribuzione geografica abbastanza scarsa e poco omogenea su tutto il territorio nazionale.

Al momento solo città come Milano, Torino, Roma, Genova, Savona, Venezia, Bologna e Firenze possono vantare un relativo sviluppo dei servizi relativi al car sharing. Al Sud Italia solo a Napoli e Palermo c’è un polo leggermente più sviluppato del car sharing, ma comunque inferiore rispetto alle altre città del Nord.

Nelle piccole città e nei piccoli centri di periferia invece i servizi di car sharing non esistono proprio poiché è un mercato che al momento è sviluppato unicamente nelle metropoli o nelle città più grandi. Il car sharing può essere inoltre una soluzione valida unicamente per i brevi tragitti.

L’autonoleggio è invece una soluzione consigliata sia per i lunghi tragitti che per i brevi tragitti, dal momento che viene applicata una tariffa giornaliera e l’utente dovrà solo aggiungere le spese di carburante. Un altro vantaggio dell’autonoleggio è quello di avere una tariffa chiara e stabile sin dall’inizio, quindi l’utente nel momento in cui noleggia l’auto sa quanto andrà a spendere, in base ovviamente anche ai servizi aggiuntivi richiesti.

All’interno dei vari servizi di car sharing invece non c’è una tariffa univoca, ed i costi possono variare in base alle città o alle società. Altro limite del car sharing è rappresentato dalla modalità di pagamento, che prevede esclusivamente il possesso di una carta di credito.

Naturalmente se siete maniaci dell’auto, ed amate personalizzarla a modo vostro in tutto e per tutto, e la tenete come un gioiellino l’unica soluzione è quella di acquistarla. In caso contrario il consiglio è quello di noleggiare un’auto, una soluzione che permette di non avere tutti quei problemi relativi al possesso di un’auto e di abbattere notevolmente i costi di manutenzione e di assicurazione.

Non vi resta che rivolgervi ad un’agenzia di autonoleggio auto, e scegliere la vettura più indicata per il vostro prossimo viaggio, ricordando che la tariffa può aumentare o diminuire anche in base alle opzioni e alle garanzie accessorie del noleggio auto. 

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate

Milano
Torino
Firenze
Napoli
Bologna
Brescia