Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Soluzioni per balconi. I migliori pavimenti per esterni

Immagine di anteprima per: Soluzioni per balconi. I migliori pavimenti per esterni

Mattonelle in cotto, in ceramica o pavimento in cemento, quale scegliere?

Quando si tratta di fare la pavimentazione in casa la scelta è tra seguire il gusto personale o la moda del momento cercando di fare il meglio per intonare arredamento e mattonato.

Il problema sorge quando bisogna lastricare un balcone o un’area esterna della vostra casa perché a contare non è più solo la bellezza. Scegliere le soluzioni per balconi con i pavimenti per esterni più adatti richiede un minimo di documentazione ed esperienza.

Questo perché, a differenza delle mattonelle interne, i pavimenti per esterni necessitano di rispondere a diversi requisiti non solo perché devono resistere alle intemperie, ma anche perché si devono intonare con l’arredamento e lo stile della vostra abitazione, devono essere inalterabili al calpestio per permettere anche l’attività della famiglia all’aria aperta e impermeabili per adattarsi al clima freddo come a quello caldo.

Ma qual è la soluzione più vantaggiosa per i balconi e quali sono i migliori pavimenti per esterni?  

Pavimenti per esterni

Per essere tali, i pavimenti per esterni devono avere precisi requisiti e la prima regola per non sbagliare è quella di comprare solo materiali di prima qualità.

Su questo primo consiglio vale spendere qualche parola in più. Spesso, infatti, per i balconi capita di comprare mattonelle di seconda scelta perché si ritiene che la parte esterna della vostra casa sia poco sfruttata o perché si ha un terrazzo poco visibile e non si vuole sprecare denaro per un lastricato poco usato. Niente di più sbagliato.

La mattonella più adatta all’esterno è doppia, impermeabile, ruvida per evitare scivoloni e resistente agli sbalzi climatici. Esistono mattonelle specifiche solo per esterni che vantano questi e altri requisiti ma non non è da sottovalutare anche l’abilità del posatore, che prima di disporre ceramica e quant’altro deve impermeabilizzare il tutto a dovere.

I migliori pavimenti per esterni sono vetrati e non producono variazioni di colore. Inoltre, un rivestimento per esterni che si rispetti è resistente alla muffa e all’umidità e mantiene inalterata la sua bellezza nel tempo.

Ecco perché non si deve acquistare materiale di scarto o parzialmente difettato. L’integrità della mattonella farà la differenza per un lavoro che durerà nel tempo.  

piastrelle esterni

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per un Giardiniere
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

Mattonelle per esterni, ecco le migliori soluzioni per balconi

La tipologia più conveniente ed esteticamente bella è sicuramente quella del gres porcellanato, che rientra tra le migliori soluzioni per balconi. Di gres porcellanato sono fatte anche molte piastrelle per interni ma quelle adoperate per i balconi devono essere di altra qualità.

Per prima cosa dovranno essere più spesse, almeno un centimetro e mezzo, ruvide o sfalsate, mai piatte per evitare che si scivoli e molto più resistenti rispetto a una classica maiolica da soggiorno. Questo perché dovranno sopportare, ad esempio se usate in aree all’aperto, il peso di una vettura e il passaggio delle macchine.

Tra le qualità c’è sicuramente quella dell’antigraffio per sopportare il calpestio e non sciuparsi magari se si trascina una sedia di ferro da giardino. Questo tipo di mattonella è anche molto economica e può assumere forme e dimensioni tipiche della pietra naturale o del mattonato antico.

Per i balconi andrebbero anche bene le maioliche vetrate sempre per esterni, magari quelle stile Vietri, dai colori azzurro o verde acqua per le case al mare o color biscotto e meno variopinte per terrazzi moderni.

Le mattonelle per esterni in questo materiale sono anche molto resistenti e durature se non vengono lesionate ma sono trattate in maniera adeguata avendo cura di non lavarle con detergenti aggressivi. Bisogna, tuttavia, sempre scegliere una mattonella ruvida e sfalsata e mai liscia.

A differenza del gres, la maiolica di Vietri è sicuramente più bella ma è comunque un prodotto artigianale e molto più costoso.

Come devono essere i rivestimenti per esterno?

Le piastrelle da esterno non devono mai essere porose ma devono avere sempre una copertura vetrata non necessariamente lucida come, ad esempio, il cotto fiorentino.

Le mattonelle in questo materiale sono molto usate sia per balconi, che per lastricati, giardini e ampi spazi aperti. Il cotto è resistente, bello da vedere e anche economico in alcune varianti più grezze. Il cotto per i balconi non è necessariamente vetrato ma questa caratteristica è qualcosa in più che lo rende praticamente eterno. Resistentissimo al calpestio e antigraffio, il cotto vetrato è la soluzione ottimale anche per i box auto o per balconi di grandi dimensioni.

Viceversa non scegliete mai quello grezzo per i rivestimenti esterni, che hanno bisogno di continuo trattamento con oli e cere che lo impermeabilizzano. Anche se stupendo da vedere per le sue variazioni di colore naturale, il cotto non trattato può essere aggredito da muffe e parassiti che compromettono la sua bellezza creando bolle e scheggiature antiestetiche per una casa moderna, ma caratteristiche di un'abitazione rustica e di campagna.

In molti preferiscono soluzioni più naturali e meno aggressive optando per i pavimenti in legno per esterni. Dalle doghe grezze ai quadrati prefabbricati al legno sintetico o assemblato, esistono in commercio numerose qualità che si adattano perfettamente a rinnovare balconi e terrazzi, ma anche giardini e piscine.

Il legno per esterni differisce di gran lunga dal parquet ed è trattato proprio per resistere alle intemperie. In questo caso sempre meglio evitare il finto legno maiolicato per esterni, perché questo tipo di soluzione è molto a effetto per le pavimentazioni interne, ma alla luce naturale brilla eccessivamente facendo sfumare l’effetto finto legno.

La soluzione dei quadrati di legno che si poggiano sulle mattonelle o su qualsiasi piano è quella più economica e d’effetto ma la differenza sta sempre nella messa in posa che, in questo caso, deve essere fatta ad arte senza lasciare spazi vuoti o incompleti.

pavimento legno

La posa che fa la differenza per le piastrelle da esterno

La posa delle piastrelle da esterno è sicuramente un lavoro per professionisti. Prima di fare qualsiasi cosa, se il vostro problema è pavimentare un terrazzo chiedete sempre consiglio a un esperto posatore o a un’impresa capace di offrirvi centinaia di soluzioni per i vostri balconi.

Chiedere un preventivo e scegliere quello più conveniente e che soddisfi i criteri di qualità prezzo è la scelta migliore per avere in breve tempo il vostro terrazzo pavimentato.

Le mattonelle, come abbiamo visto sopra, hanno sicuramente la loro importanza ma per avere un terrazzo lastricato ad arte occorre anche una perfetta posatura che rispetti i criteri d’impermeabilizzazione. In commercio ci sono resine plastiche e derivati dell’asfalto che ottimizzano di gran lunga i tempi di posatura, creando poco spessore, e che sono garantiti per durare nel tempo. Quest’ultima è sicuramente una soluzione diversa dalla sigillatura in asfalto o altro materiale.

L’isolamento tra le mattonelle a sigillante deve evitare infiltrazione, altrimenti nel periodo invernale l’acqua che s’insinua tra le maioliche potrebbe creare spessore ghiacciandosi e rischiando di spaccare le mattonelle.

Rivolgersi a persone competenti ci darà anche l’accesso alle moderne tecniche di messa in opera che sono sicuramente meno invasive, più coibentanti e certamente meno dispendiose.

E' fondamentale chiedere sempre una consulenza fiscale e sfruttare magari la possibilità di accedere ai fondi messi a disposizione dal Governo per la ristrutturazione edile. Un bravo commercialista saprà darvi tutte le dovute indicazioni per farvi risparmiare quattrini sfruttando le agevolazioni Irpef previste dalla vigente legge di Stabilità.

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto