Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

2 tecniche base per imbiancare con effetto spugnato

Immagine di anteprima per: Imbiancare con Effetto Spugnato (tecniche e consigli)

Per imbiancare con pittura a spugnato (detto anche tamponato) una parete da invidia basta memorizzare qualche attrezzo, alcune tecniche fondamentali e la parola d’ordine: una volta sola! Prima che uno strato si asciughi assicurati che ti piaccia l’aspetto della tua parete perché replicare dopo un po' di tempo rovina l’effetto.

Il procedimento è ripetitivo per tutta la parete, difficile sbagliare con tecnica e utensili azzeccati. L’ideale per camuffare qualche macchia di sporco che non se ne va e per ringiovanire una stanza.

Il colore, infatti, è energia attiva a tutti i livelli oltre che una vera salvezza da un pomeriggio piovoso.

Cosa ti serve:

  • 2 vernici diverse, possibilmente sul tono-su-tono
  • rullo per la base
  • scala (per il secondo strato non serve il rullo ma dovrai arrivare con la mano su tutta la parete)
  • la pittura al quarzo, che puoi richiedere al colorificio nella tinta che vuoi
  • una spugna dura, come quella per lavare la macchina, ad esempio, oppure una spugna marina naturale (quelle tradizionali non danno lo stesso effetto)
  • uno o due barattoli di vernice in più
  • un diluente
  • guanti, giornali e tutto quello che serve per proteggere il resto della stanza (te compreso) dalla vernice.

Esistono due tecniche per dare un bell'effetto alle tue pareti, eccole qui:

  1. Tecnica a mettere
  2. Tecnica a levare.

Si presentano da sole. La più diffusa è la prima, con cui devi applicare direttamente la vernice sul muro picchettando con la spugna.

Nel secondo caso, invece, il trucco sta nel procedere in negativo, cioè nel toglierla con il diluente mentre ancora è fresca. Provare per credere!

 
2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per un Imbianchino
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.
 

Come si fa:

Per prima cosa, prepara la parete all’evento con un fissante acrilico e lascialo stare per un pò. Tranquillo: è trasparente, asciuga in fretta e permette alla vernice di finitura di durare nel tempo.

Stendi, poi, con una pennellessa o con un rullo il fondo del tuo colore preferito, preferibilmente bianco. Due o tre mani di base dovrebbero bastare ma contale anche in base alla qualità e allo stato del muro stesso.

Quando anche la base è asciutta, puoi finalmente passare alla spugnatura tanto attesa. Basta scegliere la tecnica con cui ti senti più sicuro:

Spugnato a mettere

  • Versa la pittura in una vaschetta o in un barattolo grande. La spugna può essere immersa direttamente nel colore oppure bagnata con un pennello grande. In alternativa, prova con un grosso coperchio di plastica rovesciato su cui versare colore e immergici la spugna. L’importante è che la pittura non invada tutta la stanza.
  • Comincia a picchiettare la parete con la spugna, più delicatamente all’inizio. Tieni i primi tocchi molto distanti fra loro. Quando hai coperto buona parte della superficie rendili più fitti e dai l’effetto che ti piace. Dato che l’effetto deve risultare tamponato, non trascinare la spugna sul muro. Se hai paura di appesantire la parete usa semplicemente una mano leggera, meglio evitare licenze artistiche se non sei esattamente un pittore.
  • Gli unici punti più complicati da decorare sono gli angoli e i profili di porte e finestre: per arrivare con la pittura anche lì l’ideale sarebbe tagliare un pezzettino di spugna e tamponare gli spazi vuoti rimasti.

Spugnato a levare 

  • Procedimento esattamente inverso. Dopo aver steso il fissante mescola la vernice - magari con un cucchiaio di legno - e passala con un pennello o un rullo allungabile sulla parete. In questo caso è importantissimo lavorare un metro quadro alla volta per impedire che il colore asciughi rendendo poi impossibile il lavoro.
  • Dopo di questo, immergi la spugna in un diluente (preferibilmente acqua ragia), strizzala bene e tampona sulla porzione di muro dipinto cercando di premere per portare via il colore, non tutto ovviamente ma quanto basta per creare un effetto originale, una sorta di puntinatura a macchie in negativo.

Consigli finali: per imbiancare con effetto spugnato di successo scegli un colore tenue (la spugnatura tende ad appesantire) come un color arancio o albicocca spugnato in rosso: i colori dovrebbero essere affini per amalgamarsi bene.

Prima di partire fai qualche impronta di spugna intrisa di colore su un cartone e mentre imbianchi cambia l'inclinazione della mano, altrimenti otterrai una noiosa simmetria ripetuta come risultato. Il bello della tecnica creativa è che non c’è bisogno di essere un professionista nell'imbiancare casa quindi i commenti della suocera non reggeranno!

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto