Quanto costa un rivestimento per bagno?

Immagine di anteprima per: Rivestimento per Bagno (tipologie e costi)

La verità è che di mattonelle ormai ce ne sono di tutti i prezzi e gusti, nel bene e nel male, quindi è importante non fare scelte affrettate e inadeguate e capire bene quanto costano i rivestimenti per il bagno, valutando bene le opzioni possibili e il proprio budget, specia se si deve ristrutturare l'intero bagno

Consiglio iniziale: avviate il lavoro solo quando avete la certezza di poterlo iniziare e finire - non cimentatevi in appuntamenti e telefonate se state per partire per le vacanze.

Spese medie

Se avete un bagno spazioso – ad esempio di 10 mq - e non volete badare troppo a spese, rivestendolo a piacere potete arrivare a spendere 2100€ circa.

È vero che simili alle piastrelle scelte ce ne sono una miriade anche di più economiche e molto simili ma il costo per sostituire le piastrelle non dipende solo dalla qualità delle mattonelle quanto, più che altro, dal formato e dal tipo di posa che volete montare (diagonale, spina, ecc).

In ogni caso, considerate che la posa di una piastrella 20 x 20 cmq, dritta costa 15€ al metro quadro.

Tra materiale e manodopera, quindi, dovreste spendere circa 2000-2500€, anche se di solito quando si sistema un bagno è sempre meglio cambiare anche i tubi, parte molto delicata da sistemare per bene prima di murarla e dimenticarsene (si spera) per un pò.

Vediamo ora i costi delle piastrelle nel concreto.

Se vi piace l’effetto bianco e lucido, sul classico, un rivestimento con una piastrella standard 20x20 (o 20,5x20,5) potete trovarla a un prezzo di stock medio di 5-11€ al mq. Se preferite una maiolica 15x15 in gres porcellanato, il prezzo si alza un pò fino a 20-22€ al mq.

Infine, se volete qualcosa di molto moderno e facile da pulire, potete scegliere un formato 30x60 - magari in travertino - che si aggira intorno ai 12€ al mq.

Quanto costa un rivestimento per bagno?

Materiali e misure

Consiglio due: scegliete il gres porcellanato al posto della bicottura, non solo per questioni igieniche.

Le piastrelle dovrebbero, infatti, essere scelte insieme ai sanitari: un’operazione unica può aiutare a risparmiare perchè possono esservi sconti notevoli da parte dello stesso professionista. Se temete che le piastrelle diano l'effetto "piccolo", potete pensare ad una posatura a 45°.

La larghezza della fuga – quindi la distanza tra una piastrella e l’altra - è sempre consigliata di almeno 2 mm per avere più gioco e maggiori possibilità di coprire eventuali difetti della piastrella e/o del muro.

Assicuratevi di avere un muro “a piombo”, perfettamente verticale rispetto al pavimento, liscio, asciutto e intonacato correttamente, quindi accertatevi della qualità della base prima di tutto. In questa fase potrebbe essere molto utile, se non indispensabile, contattare un muratore professionista per una consulenza. 

Quanto costa un rivestimento per bagno?

La colla che il piastrellista deve usare è “bianca”e ha caratteristiche particolarmente indicate (elasticità, stesura migliore, sporca meno e lascia meno macchie sul muro) rispetto a quella grigia utilizzata per i pavimenti, che costa meno ma ha un effetto certamente meno adeguato ad una parete.

Dopo la posa, come del resto anche nei pavimenti, manca solo il costo della stuccatura fatta con un prodotto idoneo in base alla larghezza della fuga.

È, quindi, evidente che prima di capire quanto costa un rivestimento da bagno è necessario sapere bene cosa si vuole e chi bisogna contattare.

Richiedi anche tu fino a 5 preventivi gratis
x
Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...