Il mestiere del fumista, tra storia, leggenda e attualità

Immagine di anteprima per: Il mestiere del fumista, tra storia, leggenda e attualità

Se c’è una professione particolarmente in voga, soprattutto in questo periodo di freddo, neve, cene in compagnia e befane che si accingono a scendere giù dalla canna fumaria, è lo spazzacamino.
Dello spazzacamino abbiamo per lo più un’immagine poetica: pensiamo a un uomo agile vestito in tuta nera con in mano il suo ‘riccio’, sporco di fuliggine fino alla punta del naso e con uno sguardo abituato a considerare il mondo da una prospettiva diversa: da sopra i tetti e in mezzo ai gatti. Mettiamoci poi che noi della generazione anni Ottanta siamo cresciuti associando a questo mestiere la leggerezza del personaggio di Bert in Mary Poppins, quello che a un certo punto cantava «cam camini, cam camini, spazzacamin, allegro e felice e pensieri non ho…».

Eppure nella storia di questo mestiere ci sono luci ma soprattutto ombre, ombre negli ultimi decenni completamente svanite grazie all’evoluzione e allo sviluppo della professione: oggi lo spazzacamino è il responsabile degli interventi di manutenzione dell’impianto fumario, una figura essenziale perché si tratta della vera e unica autorità per la corretta gestione del nostro conduttore termico a legna.

Ma facciamo un passo indietro, e torniamo alla storia: il mestiere dello spazzacamino nasce secoli fa e si diffonde in tutta Europa. Purtroppo i primi spazzacamini non tardarono a scoprire che i bambini magri erano i più adatti a calarsi dentro le canne fumarie, avviando un vero e proprio sistema di sfruttamento del lavoro minorile. Li ‘reclutavano’ dagli orfanotrofi ma li sottraevano anche dalle famiglie più povere. Insomma, altro che allegria e spensieratezza: Walt Disney ci ha un po’ ingannati…

Al contrario del genio dell’animazione, la letteratura e l’arte hanno spesso affrontato il tema dal punto di vista della denuncia sociale: pensate a Charles Dickens e allo spazzacamino Gamfield, un crudele sfruttatore di bambini che cerca di attrarre a sé Oliver Twist per farne il suo apprendista; oppure, per gli amanti della musica, al Piccolo spazzacamino, un’opera lirica del compositore inglese Benjamin Britten che nel 1949 rappresentò una forte atto di denuncia nei confronti di un fenomeno nel secondo dopoguerra ancora fortemente vivo.

Se volete saperne di più, vi consigliamo di fare un salto in Piemonte e in particolare nella Val Vigezzo, considerata sì, la valle dei pittori, ma anche la valle degli spazzacamini. A Santa Maria Maggiore, nel Parco di Villa Antonia, c’è un museo interamente dedicato a loro: conserva un’esposizione di attrezzi, abiti, opere pittoriche e oggetti che ricostruiscono la storia e il significato del mestiere del fumista. Inoltre una grande vetrina raccoglie i doni che gli spazzacamini portano da tutto il mondo in occasione dell’annuale raduno internazionale che si tiene ogni primo fine settimana di settembre: comignoli in terracotta di varie fogge e misure, stufe d’epoca, vetrate e insegne di vecchie botteghe aperte dagli spazzacamini vigezzini emigrati in Olanda o in Germania, fotografie dei primi anni del Novecento.


Gli attrezzi dello spazzacamino. Museo dello Spazzacamino, Val Vigezzo.

Il raduno ci riporta ai giorni nostri e a una professione che, grazie alla diffusione di una rinnovata passione per il riscaldamento a legna, sembra essere in forte ascesa: lo dicono i numeri del business e quelli dei giovani under40 che scelgono di intraprendere questa carriera, e che si formano attraverso i corsi promossi dall’Anfus, Associazione Nazionale FUmisti e Spazzacamini.

Naturalmente il moderno spazzacamino non si occupa solamente di comignoli vecchio stile, ma effettua interventi su qualsiasi apparecchio di combustione, sfruttando i più aggiornati strumenti, compreso il controllo preventivo tramite videoispezione. Per questo, in chiusura, ci teniamo a ricordare che se si ha in casa un caminetto o una stufa, l’intervento di un professionista è operazione fondamentale non solo per motivi di sicurezza, ma anche perché una corretta manutenzione dell’impianto in tutte le sue parti ne determina la qualità nel funzionamento, aumentando l’efficienza e diminuendo costi e sprechi. 
 

 

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...