La casa che cambia colore seguendo i ritmi della natura

Immagine di anteprima per: La casa che cambia colore seguendo i ritmi della natura

Una casa camaleontica. Un piccolo gioiello di linearità, candore e resistenza che cambia colore. Non rispondendo a pulsanti tecnologici schiacciati da mano umana, ma dialogando artisticamente con la natura circostante.

Una mutazione architettonica dai risvolti pittorici. Accade in Corea del Sud, precisamente a Sokcho, paese natale dell'architetto franco-coreano Woojin Lim dello Studio AEV Architectures, che ha realizzato un'abitazione, simile a uno chalet nella forma, in grado di lasciar esprimere la natura sulla sua superficie, raccontando lo scorrere delle ore e delle stagioni.

La Sokcho House, bianca come una pagina o una tela, è interamente rivestita, sia sul tetto che sulle facciate, in HI-MACS® Alpine White, un materiale da rivestimento esterno che resiste all'usura del tempo e degli agenti atmosferici. Caratterizzato da una superficie lineare, non porosa, priva di segni di giunzione visibili, questo rivestimento non solo contrasta l'annidarsi dello sporco ma rende anche gli edifici simili a sculture architettoniche ricavate da un unico blocco di materia. A differenza delle tradizionali superfici in calce intonacata, inoltre, riflette la luce senza abbagliare, offrendo così una suggestiva interazione con i raggi del sole.

La scommessa architettonica, abbandonando i materiali più tradizionali come pietra o mattone e rinunciando all'uso di vernice bianca rinnovabile, era quella di rendere a lunga durata una vulnerabile casa tutta in bianco. Abbinando alla funzionalità del progetto l'estetica del cambiamento secondo natura. Il risultato è una casa design, lineare e compatta, che muta colore interagendo con l'ambiente esterno, con il rosa dell'alba, l'arancio del tramonto, il bianco della neve, con tutte le sfumature possibili create dal tempo.

Anche la forma esterna, insolita per l'architettura tradizionale coreana e molto simile a quella di un'abitazione europea di montagna, con tetto spiovente ad inclinazione a 60 gradi, contribuisce a salvaguardare l'omogeneità e la durata della superficie, evitando che pioggia, neve o accumuli di polvere possano compromettere il progetto.

Bianchi anche gli interni, con pannelli semovibili in HI-MACH, che rendono visibili e utilizzabili all'occorrenza i complementi d'arredo. Mentre l'involucro della casa è separato dalla struttura sottostante, per consentire all'acqua piovana di defluire al suo interno invece che sulle superfici esterne, limitando in modo completo ed ingegnoso i possibili danni al bianco camaleontico perfetto.

Photo Credits: AEV Architectures

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...